E' stato fissato il Consiglio comunale per discutere del futuro del porto di Torre Annunziata. Questa mattina il presidente Giuseppe Raiola ha convocato l'assise in prima convocazione per il giorno 28 luglio e il 29 in seconda convocazione.

All'ordine del giorno, oltre alla richiesta di inserimento del porto cittadino all'interno dell'Autorità di Sistema Portuale del mar Tirreno Centrale, anche il prelievo dal fondo di riserva per sostituire alcune telecamere del sistema di videosorveglianza. Il consiglio comunale discuterà anche dello scioglimento della Convenzione Costitutiva della Centrale Unica di Committenza tra i comuni di Torre Annunziata, Gragnano, Boscotrecase e Castellamare di Stabia per la gestione delle procedure di acquisizione di lavori, servizi e forniture e la successiva adesione al Protocollo d'intesa per conferire le funzioni di Stazione Unica Appaltante con la Prefettura di Napoli ed il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Campania, il Molise, la Puglia e la Basilicata.

All'ordine del giorno anche il piano degli impianti e cartelloni pubblicitari nell’ambito del regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 21 del 31 marzo 2021, la ratifica atto di Giunta Municipale n. 204 del 17 novembre 2020 avente ad oggetto “Servizi di disinfezione e sanificazione della Casa Famiglia e degli ambienti comuni dell’edificio in cui è collocata. Approvazione verbale di somma urgenza per affidamento alla ditta Punzo Disinfezioni S.r.l., il Piano Economico-Finanziario e relazione di accompagnamento per la determinazione della tariffa relativa alla tassa sui rifiuti anno 2020.

il caso

la svolta

Il summit