Per motivi che tutti noi conosciamo, durante il lockdown è stato registrato un sensibile calo del traffico stradale. Di conseguenza, anche i sinistri sono diminuiti notevolmente, e questa situazione ha portato all’abbassamento dei costi per l’assicurazione auto. Vediamo tutti i dati di settore e cerchiamo di capire in che modo è possibile ridurre ulteriormente questa voce di spesa nel bilancio annuo.

Cali in tutta Italia, ma la Campania resta la più costosa

Come sottolinea l’ultimo rapporto di Ania, nel periodo che va da marzo 2019 a marzo 2020 il premio medio è sceso di un punto percentuale, per un importo di circa 4 euro. Un calo minimo, questo è vero, ma la stessa Ania specifica che la diminuzione media potrebbe essere più consistente, dal momento che la stima non considera variazioni contrattuali o eventuali ulteriori sconti. Decisamente più importante la variazione del costo dell’assicurazione auto che registrata invece Facile che, nello stesso periodo preso in considerazione da Ania, evidenzia un calo della tariffa media dell’8,05%.

Una tendenza a diminuire che viene confermata dalle prime proiezioni di aprile e che, soprattutto, è costante fin dal 2012, con una riduzione delle tariffe sulle assicurazioni auto di oltre il 24% in un periodo di otto anni. Il calo riguarda tutte le regioni italiane, anche se la Campania risulta essere fanalino di coda, in quanto resta la più costosa per quanto riguarda l’assicurazione auto (922,53 euro in media). Il premio medio calcolato in Campania nel corso del mese di maggio 2020 è stato pari a 921,79 euro; la variazione rispetto allo stesso mese del 2019, quando l’assicurazione auto costava in media 946,76 euro, è del -2,64%.
 

Ridurre le spese per l’assicurazione auto

In generale, dunque, c’è un calo costante in tutta Italia del premio RC auto da circa otto anni. Ma esistono anche alcuni accorgimenti preziosi da mettere in atto se si ha intenzione di ridurre ulteriormente le spese per l’assicurazione auto e, quindi, di risparmiare. Prima di tutto, quando si sceglie la propria assicurazione, la prima cosa da fare è mettere a confronto i prezzi proposti dalle varie compagnie, prendendo in considerazione massimali e franchigia. Il miglior modo per effettuare il paragone fra varie polizze è chiedere dei preventivi per l’assicurazione auto direttamente online, opzione che ormai molte compagnie assicurative mettono a disposizione degli utenti. Una volta scelta la propria assicurazione auto, non è detto che sarà quella definitiva: il mercato è in continuo movimento e non sempre la prima offerta è la migliore; spesso armarsi di pazienza e attendere la proposta giusta al momento giusto assicurandosi con un’altra compagnia è una buona soluzione per arrivare a risparmi notevoli.

Inoltre, si può usufruire di uno sconto molto vantaggioso facendo installare sul proprio veicolo una scatola nera che monitori il funzionamento della vettura. E non è tutto, perché grazie alla Legge Bersani si può beneficiare della classe di merito di un familiare convivente, evitando quindi di entrare da quella di ingresso, che risulta più costosa. Attenzione infine all’utilità reale di garanzie accessorie come furto e incendio, atti vandalici, cristalli, Kasko o eventi naturali, che fanno lievitare di molto il prezzo annuo.