Ha fatto a pezzi suppellettili della casa, cosparso di benzina una vettura parcheggiata davanti casa minacciando di darle fuoco, poi noon contento, ha anche urlato di far saltare il palazzo usando la bombola di gas della cucina.

Un delirio bloccato soltanto dai carabinieri, giunti sul posto in tempo per evitare il disastro.
Tutto perché la madre non gli voleva dare soldi, che gli servivano per comprare droga.


I carabinieri di Torre del Greco sono infatti intervenuti d’urgenza al Vico Trotti dove hanno bloccato e arrestato per estorsione in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale il protagonista 28enne.

In sede di denuncia la madre ha inoltre riferito anche che da mesi era bersaglio di minacce e percosse da parte del figlio.
Il 28enne dopo le formalità è stato rinchiuso nel carcere di Poggiorale.