Primo casi di coronavirus a Pompei e Castellammare di Stabia. Nella città marioana si tratta di un'anziana donna ricoverata in una clinica privata ad Eboli, mentre a Castellammare è una insegnante della scuola Don Bosco d'Assisi di Torre del Greco (la stessa scuola dove ci sono stati altri due casi).

La signora di Pompei si è recata ieri nel salernitano per un intervento all'anca. Come riporta ilcorrierino.com, dopo l'operazione, riuscita regolarmente, la donna ha cominciato ad avvertire problemi alle vie respiratorie e febbre alta. Inizialmente diagnosticata come polmonite, si è poi scoperto essere coronavirus.

A dare la notizia della donna stabiese invece è il sindaco Gaetano Cimmino.  "Pochi minuti fa abbiamo ricevuto la comunicazione da parte della protezione civile della Regione Campania che una persona residente a Castellammare di Stabia risulta essere contagiata da coronavirus - si legge sulla sua bacheca facebook - Si tratta di una delle docenti in servizio presso l’Istituto Don Bosco - D’Assisi di Torre del Greco. Ciò che più mi preme è rassicurare tutti i miei concittadini. La donna, classificata come “contatto stretto” dell’insegnante risultata positiva a Torre del Greco, non esce di casa da molti giorni (è in isolamento domiciliare fiduciario); pertanto è da escludere che vi sia nell’ambiente esterno pericolo di contagio. Il virus, infatti, come attestato dal Ministero della Salute, ha una sopravvivenza massima di nove giorni.

In ogni caso, sentita l’Asl Na 3 Sud, si procederà ad una pulizia ed una disinfezione degli ambienti comuni del fabbricato ove la paziente risiede, secondo le indicazione della Circolare del Ministero della Sanità prot. 5443 del 22 febbraio 2020. Si invita pertanto a seguire le disposizioni come da ordinanze emanate nelle scorse ore e da vademecum delle autorità sanitarie" conclude il primo cittadino.

Palazzo in quarantena

La chiusura

Il bollettino

Il punto di De Luca

La preoccupazione degli studenti

la scaramanzia

le donazioni

il blocco

le reazioni di tonino scala

Lezioni a distanza alla Leopardi