Processo Olimpo, si cambia tutto: nuovo calendario e nuovo collegio giudicante.

E’ quanto emerso dall’udienza di lunedì 9 settembre: in cui il presidente del tribunale di Torre Annunziata Ernesto Aghina ha reso nota la dichiarazione di astensione del giudice a latere, la dottoressa Marano, predisponendo un nuovo collegio giudicante compatibile.

L’udienza, per questo motivo, è stata rinviata a martedì 10 settembre: sarà domani che il nuovo collegio, presieduto dalla dottoressa Fernanda Iannone, stilerà un nuovo calendario di udienze per poi iniziare, dalle sedute successive, il procedimento di istruttoria dibattimentale.

Senza altri intoppi, ripartirà quindi il processo che parla del gigantesco patto tra i clan Cesarano, D'Alessandro, Di Martino e Afeltra per spartirsi i proventi del racket nelle zone di Castellammare di Stabia e sui Monti Lattari. Il tutto dopo una lunga serie di discussioni su intercettazioni e la polemica sulla durata delle indagini, fino alla richiesta respinta della scarcerazione di Adolfo Greco, che attualmente resta in regime di massima sicurezza e visibilmente dimagrito (circa 68 kg, ndr).

La difesa chiede di procedere spediti e di fare presto, i legali degli imputati (oltre a Greco, ci sono Michele e Raffaele CaroleiUmberto CuomoLuigi Di Martino e Attilio Di Somma, ndr) giocheranno tutte le carte possibili per dimostrare l’infondatezza delle accuse rinchiuse in un’inchiesta che ha fatto clamore in città oltre che ha fatto tremare politici, imprenditori ed esponenti della società civile.

il nuovo calendario

il processo