Prova a sfuggire all’arresto tuffandosi in mare e mimetizzandosi tra i bagnanti.

E’ stato catturato da un pattino di salvataggio L.F., un 45enne napoletano arrestato dalla squadra mobile di Napoli.

Nei suoi confronti pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, in quanto condannato alla pena di 4 anni e 2 mesi di reclusione per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Dopo aver effettuato una incessante attività info-investigativa, con numerosi servizi di osservazione e diversi accessi presso alcune abitazioni utilizzate dall’uomo, gli agenti della Squadra Mobile hanno localizzato il ricercato.

L.F., approfittando del periodo estivo, aveva scelto una località balneare della provincia napoletana nella quale trascorrere le vacanze con i familiari. L’uomo è stato individuato proprio sulla spiaggia: accortosi della presenza della Polizia, per eludere la cattura si è gettato in mare cercando di allontanarsi a nuoto mimetizzandosi tra i bagnanti.

Gli investigatori, con l’utilizzo di un pattino da salvataggio, lo hanno immediatamente raggiunto, arrestaot e portato in carcere.