Torre Annunziata Sud è ormai diventata un ghetto”. Orfeo Mazzella, attivista del Movimento 5 Stelle, si è più volte speso per la riqualificazione del Quadrilatero delle Carceri. L’esponente pentastellato si è fatto anche portavoce di una raccolta di firme, nel corso dell’ultima estate, per la riapertura del tratto ancora chiuso di corso Vittorio Emanuele.

“C’è un patrimonio immobiliare che è compromesso e che non viene riqualificato –ha affermato Mazzella- Ci sarebbero anche degli strumenti che non vengono utilizzati. Ascione mi promise che la strada sarebbe stata liberata a dicembre dello scorso anno e mi disse che sarebbero state agevolate le pratiche di condono. Ma ciò non è mai avvenuto”.

Per l’attivista del Movimento 5 Stelle la mancata rinascita del centro storico di Torre Annunziata affonda in radici storiche.  “Per il Quadrilatero c’è da registrare un atteggiamento discutibile, fin dall’epoca post terremoto, dell’Amministrazione che non ha fatto nulla”.

Tutto ciò secondo Mazzella ha portato a una desertificazione dell’intera zona. “Non sono stati mai effettuati interventi di strade, ma anche di miglioria degli edifici. Non si è mai pensato a riqualificare il centro storico cittadino con uffici e vari servizi. Inoltre c’è da evidenziare l’assenza completa di vigilanza. Se non si danno le stesse attenzioni, che invece sono presenti in altre zone della città, perde anche il valore dell’immobile. L’Amministrazione non agendo ha creato dei ghetti. Sono luoghi diventati difficili da raggiungere anche per un mezzo di soccorso. E diventa tutto più complesso. Confido nel preliminare del Puc, che comunque è stato redatto davvero in extremis”.

La storia

La testimonianza