Morte in corsia all’ospedale di Boscotrecase, Federconsumatori si costituirà parte civile nel procedimento a carico dei responsabili del raid vandalico.

Federconsumatori Campania ha dato mandato ai propri legali di costituirsi parte civile nel procedimento penale a carico dei responsabili dell’atto vandalico perpetrato a danno dei locali dello ospedale Sant’Anna e Ss. Maria della Neve di Boscotrecase. L’associazione attende l’inizio del procedimento per la costituzione. I fatti fanno riferimento al danneggiamento dei familiari di una donna deceduta presso il reparto di medicina d’urgenza del nosocomio vesuviano.

 “Possiamo comprendere il dolore delle persone – ha spiegato il presidente di Federconsumatori Campania Rosario Stornaiuolo - ma è inaccettabile che siano perpetrati danni ad un bene comune come un ospedale. Danni che si ripercuotono sui cittadini che non possono usufruire al meglio dei servizi offerta dal nosocomio”.

vai alle foto

La riunione dei sindacati

Domenica mattina i funerali

Fissata l'autopsia

Le parole del primario

Il video della guerriglia

Il racconto del medico aggredito

La condanna di Ascione

L'inizio di anno nero dell'ospedale

le reazioni di asl e familiari

la morte in corsia