Il crollo. I soccorsi. La speranza. E infine lo sconforto con il recupero delle salme. Il ricordo di chi ha lavorato giorno e notte per recuperare le vittime.

Comincia così il racconto della tragedia di Rampa Nunziante a Torre Annunziata. Con la fine dell’istruttoria dibattimentale, racconteremo tutto quello che è accaduto al tribunale di Torre Annunziata in quasi due anni di processo. Daremo voce ai testimoni e alle persone che hanno testimoniato in aula, raccontando la propria versione dei fatti sul crollo della palazzina avvenuto il 7 luglio 2017.

A parlare, nelle prime udienze, furono il maresciallo maggiore dei carabinieri Antonio Russo, allora a capo della sezione radiomobile di Torre Annunziata, e il vicecommissario di Polizia Vincenzo Senatore. Sono stati tra i primi ad arrivare sul posto e a collaborare nelle operazioni di soccorso.

Poi i dettagli sui lavori al primo e secondo piano della palazzina, sull’autorizzazione per i lavori (inesistente e quindi abusivi secondo il maresciallo Russo) e sulla sparizione di uno dei due martelli pneumatici ritrovati nella palazzina, raccontata da Senatore.

vai al video