Manca poco più di una settimana alla sentenza di primo grado per il processo sul crollo di Rampa Nunziante. C'è attesa a Torre Annunziata per le condanne che saranno emesse dal giudice monocratico Francesco Todisco. Mercoledì 21 luglio ci sarà l'ultima arringa difensiva da parte dell'avvocato Giuseppe Della Monica, che difende gli imputati Gerardo Velotto e Pasquale Cosenza, poi la sentenza.

All'esterno del Tribunale è stato anceh affisso uno striscione con su la data proprio della prossima udienza "Giorno della verità e della Giustizia". Ben 15 sono le persone coinvolte nel procedimento a vario titolo.

Il pm Andreana Ambrosino, al termine della requisitoria, ha chiesto condanne severe "ma giuste". Sono stati 80 gli anni di carcere complessivi. Le posizioni più complicate, oltre a quella del proprietario di fatto degli appartamenti del secondo piano Gerardo Velotto, sono quelle dei tecnici Aniello Manzo e Massimiliano Bonzani. Per loro la richiesta è stata di 13 e 14 anni di reclusione.