Momento di raccoglimento e commozione stamane alla Casa Comunale in via Schiti, dove si è tenuta la messa in suffragio in onore delle vittime di Rampa Nunziante e in particolar modo di Giacomo Cuccurullo.

Il funzionario dell’Ufficio Tecnico, scomparso assieme alla moglie Edy e al figlio Marco nel crollo del 7 luglio 2017, è stato così ricordato dai suoi vecchi colleghi.

Oltre a Nunzio Ariano, capo dell’Utc, erano presenti anche il sindaco Vincenzo Ascione, e i consiglieri Salvatore Solimeno e Pierpaolo Telese.

La funzione si è svolta alle 10 con padre Luigi Rossi, che ha tenuto anche una breve e significativa omelia. “Piangiamo la morte di tutti. Questi eventi fanno scattare in noi i sentimenti più nobili, ma è un dolore che non si può dimenticare. Ai professionisti di oggi il compito di tenerci sempre in sicurezza”.

Al termine della funzione è stata depositata una corona di fiori, con la foto di Giacomo Cuccurullo e dei suoi familiari, sulla sua vecchia scrivania. Il tutto è stato accolto da un fragoroso applauso.

vai alle foto

le dediche

la commemorazione