Puntarono anche un Kalashnikov contro i clienti, anche un bimbo di tre anni, del ristorante 'Un posto al sole' di Casavatore. Dopo i due arresti di novembre scorso, i Carabinieri hanno individuato anche anche il terzo uomo; era quello che impugnava il fucile a canne mozze. Si tratta di un 23enne, napoletano.

La sera del 9 ottobre 2021, alle ore 22.45, due uomini travisati e armati di fucile sovrapposto ed un kalashnikov, fecero una irruzione nel ristorante, mentre un terzo complice li attendeva all'esterno dell'esercizio a bordo di uno scooter T-Max. I rapinatori, incuranti della presenza di minori tra i commensali, puntando le armi contro le vittime, si impossessarono degli orologi di noti marchi e dei monili, sia di alcuni avventori che dello stesso proprietario dell'attività commerciale, per poi darsi successivamente alla fuga. Il tutto fu ripreso dalla telecamere.

Ed è proprio grazie alle analisi delle immagini catturate dal sistema di videosorveglianza installato nell'esercizio commerciale, all'attività tecnica di intercettazione telefonica e telematica, ai riscontri sul territorio e all'interrogatorio di numerose persone informate sui fatti, si è arrivati all'individuazione dei tre.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"