La particolare ferocia di Stanislao Cavaliere, il capo della banda di rapinatori sgominata oggi dai carabinieri di Casal di Principe, si evince da un colloquio con il fratello Massimo, intercettato dai militari. Stanislao viene a conoscenza del fatto che i suoi familiari sono stati convocati in caserma per acquisire informazioni. Teme di essere tradito e chiama Massimo per chiedergli di fare una strage. "Mi hanno fermato i carabinieri...", dice a Massimo, "...se mi portano in caserma devi uccidere tutti... sparagli in faccia...". L'intercettazione è inserita nel video diffuso dai militari dove, peraltro, vengono riprese le fasi precedenti e successive la rapina in casa della coppia di anziani di Casapesenna e il colpo nel distributore di carburanti di San Cipriano d'Aversa.