Hanno rapito una bambina di 4 anni da una casa famiglia a Meta, in penisola sorrentina, ma sono stati bloccati e sottoposti a fermo dopo un inseguimento. La repentina soluzione del sequestro si deve al nucleo radiomobile dei carabinieri di Sorrento, che ha subito capillarmente monitorato la statale 145 'Sorrentina', rintracciando l'auto dei rapitori, tra cui sembra ci sia la madre della piccola, e fermandola in galleria.

In tre, due uomini e una donna, si sono presentati questa mattina nella struttura protetta e hanno preso la bimba, portandola via con la forza. La segnalazione giunta ai militari dell'Arma era di persone armate, fuggite in auto. I carabinieri di Sorrento e Castellammare di Stabia hanno subito pattugliato il territorio, anche con l'ausilio di un elicottero, individuando la vettura e riuscendo a bloccarla, dopo un inseguimento di diversi chilometri, nel tunnel tra Foiano e Pozzano della statale 145. La manovra ha anche provocato qualche tamponamento in galleria. Secondo quanto si e' appreso, nella vettura dei rapitori non ci sarebbero armi. La donna fermata e' di origine romena. La bimba e' stata riaffidata alla casa famiglia di Meta nella quale era stata presa. I carabinieri stanno ricostruendo la vicenda che aveva portato la bambina nella casa famiglia ed i suoi legami con i tre sequestratori.