“Reagire alla violenza. Un impegno comune per una città sicura e libera dalla camorra”.

Venerdì 7 maggio, alle ore 14,30, presso la Chiesa dello Spirito Santo di corso Vittorio Emanuele III, 318, si svolgerà un incontro organizzato dal comune di Torre Annunziata al quale parteciperanno associazioni, parroci e dirigenti scolastici.

«I cittadini di Torre Annunziata hanno diritto di vivere serenamente – afferma l’assessore il vicesindaco ed Legalità Lorenzo Diana -. La violenza criminale, drammaticamente riemersa anche in queste ultime settimane, mette a rischio le basi elementari della convivenza civile. Spetta a tutti agire con immediatezza per garantire la sicurezza sul territorio: alla Prefettura ed alle forze di polizia, attuare un maggiore controllo del territorio; all’Amministrazione Comunale proseguire nella rimozione degli abusi dalle strade cittadine ed una più efficace azione di prevenzione del disagio sociale; alle forze positive della città promuovere una maggiore consapevolezza della convivenza civile ed una diffusa mobilitazione dei cittadini contro gli attacchi alle loro serenità e libertà.

A tale scopo, venerdì 7 maggio vogliamo avviare con l’incontro nella Chiesa dello Spirito Santo un confronto con le associazioni, le parrocchie e le scuole, che rappresentano le principali agenzie educative».

All’iniziativa interverranno il vicesindaco ed assessore alla Legalità Lorenzo Diana; l’assessore regionale a Sicurezza e Legalità Mario Morcone; il referente regionale dell’associazione “Libera” don Tonino Palmese. Parteciperanno, inoltre, assessori, presidente del Consiglio e consiglieri comunali.

Secondo i protocolli anti-Covid, l’accesso sarà consentito ad un massimo di 124 persone.