Un container con all’interno 8 tonnellate di rifiuti speciali diretti in Africa.

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e la Guardia di Finanza hanno sequestrato i rifiuti nascosti in un container che doveva arrivare in Burkina Faso. Secondo la bolla di accompagnamento, doveva contenere effetti personali e elementi di arredo.

Al suo interno sono stati trovati, invece, occultati da un autoveicolo utilizzato quale carico di copertura, un ingente quantitativo di elettrodomestici e pneumatici usati, balle di indumenti e scarpe non sanificati, nonché 85 batterie ed accumulatori per ripetitori telefonici non dichiarati e verosimilmente provento di furto.

Denunciati 4 responsabili, dei quali 3 italiani ed un burkinabé, per falsità ideologica, traffico illecito di rifiuti, ricettazione e violazioni al Testo Unico Ambientale.