Marica Sabatino, consigliere comunale del gruppo misto di Castellammare, si schiera con il Partito Democratico. In una lettera aperta dichiara pubblicamente il suo sostegno a Gino Cimmino, ex segretario provinciale dei democratici, candidato al consiglio regionale. Di seguito la lettera completa dell'esponente politico, eletta in consiglio comunale con la lista di Sinistra e Libertà.


«Un agire politico al servizio della persona, per rappresentare i bisogni della società e trasferirli in maniera capillare nelle istituzioni. Questo, da sempre, lo spirito della mia attività in politica, che oggi mi vede consigliere comunale a Castellammare di Stabia, nonché Presidente facente funzioni dell'assise cittadina, eletta nel 2013 nelle fila di SEL ed oggi appartenente al gruppo misto. Un impegno accompagnato da una riflessione continua sulla connessione tra solidarietà e territorio, in un contesto quale la Regione Campania oggi caratterizzata da una povertà diffusa, dalla mancanza di un concreto piano di sviluppo politico economico, urbanistico e culturale. Una riflessione che nel tempo mi ha portato a compiere valutazioni attente sul ruolo dei partiti quale cerniera tra la società e le istituzioni, continuando sempre ad ancorare ai principi di lealtà ed onestà il mio agire politico.

In Campania, in particolare, la politica non può mancare di una visione capace di alimentare i presupposti di un’azione efficace e congiunta nei territori, ma soprattutto, non può mancare di un progetto di partecipazione. Persone che non smettano di ricordare che la politica è una cosa bella perché riguarda la vita di tutti, che la politica è il primo dei beni comuni. È un'esperienza plurale, aperta e collaborativa che vuole attivare la partecipazione, il contributo, il talento di ciascuno. Non può mancare, dunque, chi in Regione Campania si faccia portavoce del significato autentico del dialogo aperto e sincero, della buona politica. Per questi motivi, ho scelto di sostenere Gino Cimmino del Partito Democratico alle prossime elezioni Regionali del 31 maggio: per il suo contributo alla formazione di una classe dirigente di qualità 
che persegua l'interesse comune, per il suo esempio di etica, per il suo richiamo alla costruzione di un futuro che coniughi solidarietà e competitività. Scelgo Gino Cimmino perché pur provenendo da esperienze differenti abbiamo in comune il desiderio che la politica riparta dal basso, che investa sui cittadini per una crescita civile, economica e culturale proiettata verso un futuro migliore, e sono certa che Gino Cimmino sia la persona giusta per dare avvio ad un percorso significativo in Regione Campania, grazie all'impegno sui territori ed allo spirito di servizio alla politica che da sempre lo hanno contraddistinto. Scelgo Gino Cimmino per governare la crescita, per governare il cambiamento, per una buona regione».

Marica Sabatino