“Vi invito tutti a Ottaviano per incontrare gli amministratori locali e con loro scegliere il candidato che dovrà raccogliere la sfida di guidare la Regione nei prossimi cinque anni. Abbiamo il dovere di essere più veloci dei veti incrociati, per dare a questa terra un governo capace e non calato dall’alto”. 

Questa la proposta del sindaco Luca Capasso, esponente del centrodestra, ai leader nazionali Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, ma anche a Mara Carfagna, a Stefano Caldoro e a tutti coloro che "dicono di avere a cuore il bene della Campania". Il primo cittadino ha invitato i maggiori esponenti della coalizione a confrontarsi con gli amministratori locali sulle prossime elezioni regionali: un modo per affrontare la questione della candidatura a presidente e del programma. 

“Personalmente sono stanco di leggere ogni giorno un nome e un minuto dopo di assistere all’epidemia di mal di pancia in Forza Italia o nei partiti della coalizione - spiega Capasso -. Sono sinceramente deluso dal gioco al massacro che si apre un minuto dopo che qualcuno lancia questa o quella candidatura. Una classe dirigente, seria e capace, può e deve discutere e confrontarsi, anche aspramente, però ha anche l’obbligo di assumersi al momento giusto la responsabilità di fare delle scelte e di farle in modo trasparente, coerente, intelligente. Invece - ha aggiunto - stiamo assistendo ad un lento e inesorabile logoramento sui nomi, che finisce col dare agli avversari politici un vantaggio di cui non hanno certo bisogno”.

Vincenzo Scarpa