Era a zonzo per il Santuario di Pompei malgrado fosse un ricercato europeo. I carabinieri del posto fisso Santuario, nell’ambito di servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli, hanno arrestato un cittadino polacco, per numerosi furti commessi nel suo paese d’origine.

Durante un pattugliamento a piedi i militari hanno notato il 35enne allontanarsi con fare sospetto verso la casa del pellegrino e lo hanno bloccato per controllarlo. I carabinieri hanno poi constatato che si trattava effettivamente di un ricercato colpito da una pena ancora da espiare in polonia, motivo per cui veniva arrestato.

L’uomo farà rientro in Polonia per continuare la permanenza in carcere.