Sono rientrati a San Giorgio a Cremano i due cittadini italiani bloccati da giorni a Bogotà in Colombia.

L’avvocato e l’imprenditore del luogo si sono scattati una foto prima di imbarcarsi nell’aereo che li ha riportati a casa, passando per l’Ecuador. A causa del coronavirus, i due erano rimasti bloccati in Colombia in quanto era vietato ogni tipo di spostamento nel territorio colombiano.

“Sono stato costantemente in contatto con loro e con la Farnesina – ha spiegato il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno -, anche se alla fine sono stati costretti a pagare il volo di ritorno tra le mille difficoltà burocratiche dovute anche alla situazione contingente del paese in cui si trovavano”.

Al rientro, i due hanno iniziato la quarantena in una città vicina a San Giorgio per poi tornare ai loro affetti.

Sul fronte coronavirus, nella giornata di ieri sono stati analizzati 11 tamponi, tutti negativi.