È stato sottoscritto questa mattina, nella sede della Città Metropolitana di Napoli in piazza Matteotti, l'accordo quadro per i lavori di manutenzione straordinaria e di sistemazione della rete viaria ricadente nel Gruppo B (Zona Orientale) Comparto 8 per un valore di un milione e 250mila euro.

I comuni interessati sono Tufino, Roccarainola, Comiziano, Cimitile, Cicciano, Camposano, Casamarciano, Saviano, Nola, Ottaviano, Somma Vesuviana, Palma Campania, San Gennaro, San Giuseppe, Striano e Poggiomarino.

Le strade interessate costituiscono la rete secondaria dei collegamenti da e per i centri abitati con gli assi stradali di grande comunicazione, autostrade ed extraurbane principali, e garantiscono anche i collegamenti locali.

Lo sviluppo totale delle rete oggetto degli interventi è formata da 71 km di strade in parte di tipo F (strade locali) e parte di tipo C (extraurbane secondarie). Attualmente alcuni di questi tratti stradali necessitano di interventi per garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione; saranno, quindi, effettuati lavori di ripavimentazione, di installazione e ripristino della segnaletica orizzontale e verticale, di installazione di barriere e riparazione di parapetti, muretti e marciapiedi, manutenzione dell'illuminazione e dei sistemi di sicurezza, pulizia dei sistemi di smaltimento delle acque piovane, di sfalcio della vegetazione e taglio di alberi e rami pericolosi, di bonifica della sede stradale da rifiuti solidi urbani e non, di rimozione della cartellonistica pubblicitaria abusiva. Sarà, altresì, garantita la continuità delle prestazioni di pronto intervento in caso di necessità mediante l'istituzione di un servizio di reperibilità h24 per 365 giorni l'anno.

"Questo atto dimostra quanto siano grandi l'impegno e il lavoro della Città Metropolitana - ha affermato il sindaco metropolitano, Luigi de Magistris - per garantire le migliori condizioni di sicurezza sulle strade. Abbiamo varato già provvedimenti per molte aree, altri sono già programmati per assicurare la giusta manutenzione a tutta la rete stradale di nostra competenza nell'intera area metropolitana".

"Lo strumento dell'accordo quadro - ha aggiunto il consigliere Delegato alle Strade, Raffaele Cacciapuoti - assicura una migliore pianificazione dei fabbisogni, la semplificazione delle procedure e un notevole risparmio di spesa, nell'ottica di una corretta programmazione degli interventi. Abbiamo messo in campo, in questi anni, investimenti per la manutenzione e la sicurezza delle strade per centinaia di milioni, e ancora altri ne abbiamo programmato per il triennio 2020-2022".