Rischio contagio nelle residenze sanitarie assistite, l'Asl Napoli 3 sud avvia le verifiche. Sono infatti state ispezionate, per verificare la corretta applicazione delle misure di prevenzione per la diffusione del Covid-19, le prime dieci Rsa sul territorio servito dall'azienda sanitaria.

''La Napoli 3 Sud - si legge in una nota diffusa dall'ufficio stampa dell'Asl - è stata tra le prime in Campania ad attivare un controllo così diffuso. In sette strutture, cinque per anziani e due per disabili, sono stati eseguiti test rapidi su circa 350 ospiti e 300 operatori. I test effettuati hanno dato esito negativo tranne che in cinque casi (che riguardano tre ospiti e due operatori), i quali sono stati posti in isolamento e sottoposti a tampone ed ora sono in attesa di risultato''.

In particolare, alla Rsa di Madonna dell'Arco, dove informa la Napoli 3 Sud ''gli ospiti presenti sono tutti in buone condizioni generali, sono stati effettuati i primi tamponi di controllo sui sei dipendenti positivi. In tre casi i lavoratori si sono negativizzati e appena riceveranno il risultato del tampone di controllo effettuato oggi potranno lasciare la struttura. In due casi il tampone è ancora positivo ed in uno è da ripetere''.

La prossima settimana saranno sottoposti al tampone tutti gli ospiti già risultati positivi. Sempre la settimana prossima continueranno nelle strutture i sopralluoghi per verificare le misure di contenimento Covid e contestualmente saranno eseguiti i test sierologici su ospiti e operatori.