“Condanno la rissa, ma al campo sono giunte persone estranee alla pallavolo”. Tra i presenti della rissa avvenuta ieri al PalaPittoni, in occasione della sfida del campionato di b1 di volley tra Cmo Fiamma Torrese e Santa Teresa Messina, c’era anche Vincenzo Ascione, sindaco di Torre Annunziata.

Il primo cittadino ha così commentato l’accaduto. “E’avvenuto un episodio spiacevole, ma c’è da sottolineare che i nostri tifosi sono stati provocati. Dopo che si è cercato di riportare la calma la situazione è degenerata. A quel punto ho dovuto chiamare la polizia e i vigili del fuoco per evitare il peggio. Quanto avvenuto è chiaramente da condannare, ma è evidente che si sono intrufolate persone che nulla hanno a che fare con la pallavolo e lo sport in generale”.

Ascione ha poi proseguito. “In campo abbiamo visto due squadre che hanno dato vita a uno spettacolo incredibile con una partita che è finita al tie break (con le ospiti che hanno portato a casa la vittoria). Al di là delle provocazioni, ci aspettiamo di vedere altri tipi di gesti nelle nostre strutture e ciò l’ho sottolineato sia ai sostenitori oplontini che a quelli ospiti”.

Per tendere una mano al Santa Teresa Messina, il sindaco scriverà una lettera. “Li inviterò a tornare a Torre Annunziata per dimostrare loro, che la nostra realtà è ben diversa da quella che hanno visto ieri”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Il ko e la rissa