Forse una svolta dopo l’inferno di fuoco scatenatosi nel tardo pomeriggio del 5 novembre scorso nell’area dell’ex mercato ittico di Torre Annunziata.

Dalle prime indagini effettuate dalle forze dell’ordine non si è esclusa la matrice dolosa, specie se in quella zona spesso sono stati ritrovati materiali di risulta smaltiti illegalmente ed abbandonati sul posto. Un contributo importante per risalire ai responsabili dell’incendio potrebbe provenire dai sistemi di videosorveglianza e dalle videocamere installate sul posto.

Domenica l'allarme è stato dato da alcuni passanti, che hanno allertato i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non sono state segnalate persone ferite ma i Vigili del Fuoco hanno impiegato molte ore per domare le fiamme sviluppatesi attorno all’area a ridosso del porto, scatenando anche il panico tra  i residenti della zona. L'episodio, però, ha messo in allerta gli inquirenti: qualora venisse accertata la matrice dolosa, a quel punto gli investigatori dovrebbero indagare sui motivi per i quali sia stata data alle fiamme un'area in disuso. 

l'incendio