Avevano appena rubato due cellulari. Fermati a un posto di blocco, i telefoni hanno iniziato a squillare. Sono stati bloccati così due uomini di Ercolano, ritenuti responsabili di una rapina avvenuta a Portici.

I due, un 38enne e un 29enne di Ercolano, già noti alle forze dell’Ordine, sono stati fermati a un posto di blocco dei carabinieri nei pressi del Parcheggio Brin di Napoli. Alla vista dei militari i due, che viaggiavano in sella a uno scooter, si sono disfatti di 2 smartphone e di una pistola, poi rivelatasi giocattolo. Ma la scena non è sfuggita ai militari che hanno recuperato smartphone e bloccato i due.

Nel corso del controllo, i due smartphone recuperati dai carabinieri hanno squillato. Dall'altro lato della cornetta vi erano i rispettivi proprietari ai quali, in via Giovanni Palladino e in via Amendola a Portici, erano stati poco prima sottratti i telefoni cellulari con la minaccia di una pistola.

Il 29enne e il 38enne sono stati riconosciuti dalle vittime e poi portati in carcere a Poggioreale.