Anche il Tempio della Regina dei Gigli, l’edificio sacro voluto da Madre Liliana del Paradiso della Fondazione Regina dei Gigli, non rimane esentato dall’attacco del contagio pandemico del Coronavirus.

Nei giorni scorsi sono emersi 16 casi positivi al Covid che hanno costretto l'istituto paritario esistente al suo interno alla chiusura precauzionale per tutta la settimana. Il contagio avrebbe avuto origine dalla positività di una maestra e di un alunno. Grazie alla tempestiva comunicazione e il rapido intervento della Direzione scolastica, l’Asl ha immediatamente avviato tutti i tracciamenti e disposto la quarantena per tre classi della primaria e una dell'Infanzia.

Sono stati sottoposti a tampone molecolare tutti i contatti stretti dei soggetti contagiati che secondo il Dipartimento di Prevenzione UOPC avevano provocato 16 casi di positività, 12 alunni appartenenti a 4 diverse classi, 3 docenti e un dipendente scolastico. Tutti però si trovavano già in quarantena presso il proprio domicilio. Dall’esame del quadro epidemiologico è stato tuttavia deciso di disporre la chiusura "in via precauzionale" dell'intero plesso scolastico Regina dei Gigli, scuola primaria e scuola dell'infanzia, a partire dal 9 febbraio 2021 fino al 15 febbraio. La decisione è nata dalla necessità di valutare anche nei prossimi giorni la situazione epidemiologica dei casi collegati a questi e quindi di tutelare la salute dei bambini, delle famiglie e del corpo docente ed è stato avviato anche uno screening sui fratelli di tutti gli alunni contagiati della Regina Dei Gigli che frequentano altre scuole della città.

Il filo diretto quotidiano tra Sindaco e uffici di prevenzione collettiva della Asl, dirigenti scolastici, Assessore Giuseppe Giordano, medici dell'UOPC, il responsabile dell'Ambito 3 della Asl Dott. Vincenzo Montella, ha permesso di avere aggiornamenti in tempo reale e tenere sotto controllo le varie situazioni inerenti a tutta la platea scolastica cittadina.

Filo diretto del Sindaco questa sera anche con i cittadini ai quali ha comunicato che suor Mercedes e Suor Fabiola che dirigono l’Istituto stanno bene come pure le altre suore anziane che vivono nella struttura. "Attualmente negli altri plessi dove sono stati rilevati casi isolati di positività, la situazione risulta sotto controllo - fa sapere il Sindaco Zinno. Attendiamo eventuali decisioni dell’unità di crisi regionale, continuando a monitorare h24 il quadro epidemiologico scolastico e cittadino. La chiusura dell’Istituto Paritario e dell’Infanzia Regina dei Gigli testimonia l’attenzione posta dall’Amministrazione e Asl sull’evolversi della situazione scolastica - conclude. Avevo promesso che non mi sarei fermato rispetto a quanto deciso dal Tar in caso di necessità e continuerò a farlo qualora servisse per tutelare la salute dei concittadini”.