E’ arrivato ierii presso laa fonderia Righetti di Villa Bruno di San Giorgio a Cremano , Matteo Renzi  accompagnato dagli Onorevoli  Ettore Rosato  e  Gennaro Migliore  per sostenere i  candidati della  lista ITALIA VIVA  entrati nella  competizione elettorale che sta per concludersi e che sostiene la ricandidatura del  Sindaco uscente Giorgio Zinno.

  Il leader nazionale   è stato  accolto da un lungo applauso , dal  padrone di casa Giorgio Zinno e dal capo lista di Italia Viva   Giuseppe Giordano  che  ha puntualizzato  quanto il gruppo Italia Viva si posta  sull’altro fronte  che non è quello degli attacchi , dell’ambizione , della pretesa, ma quello delle  idee , concretezza , della progettualità  e della partecipazione. 

“Abbiamo creduto in un progetto – ha affermato Giuseppe Giordano – e oggi siamo pronti a realizzarlo a San Giorgio a Cremano. Per questo abbiamo messo su una squadra di persone competenti di professionisti di imprenditori e di giovanissimi ragazzi . Cercheremo  di dare il nostro contributo  di idee  e di portare avanti  la candidatura di Giorgio Zinno”. 

Matteo Renzi  ha preso la parola  attraendo  fin dal primo minuto  l’attenzione della platea  e come suo solito  esponendo i  concetti con grande  chiarezza  capacità e forza  facendo  presa sul pubblico.   “ Italia Viva”  sarà la sorpresa positiva delle elezioni campane . E’ la forza politica che ha cacciato Salvini dal Governo  e ha scelto  di non allearsi con i grillini. “ Salvini non vuole i soldi dell'Europa – ha poi  affermato -  ma  vuole prenderli dai risparmiatori italiani con la patrimoniale, sinceramente sembra impazzito".  Apprezzamenti  ha espresso anche per il Governatore  De Luca  che  “Merita di essere rieletto per gli ottimi risultati raggiunti sia come sindaco di Salerno sia da Governatore   e ha gestito l'emergenza Covid, molto meglio di alcuni governatori del Nord ".  

Renzi  ha posto nel mirino Salvini   sottolineando le motivazioni  che lo hanno indotto a spingerlo verso  la caduta del Governo 5 Stelle - Lega  e  ciò che lo preoccupava  erano le richieste di Salvini per  ottenere  pieni poteri . Renzi  ha criticato  la contrarietà di Salvini  a  prendere i 37 miliardi  di euro del MES , la sua  contrarietà all’appartenenza all’Europa e l’esaltazione del mondo sovranista  rivendicando  di avere “ convertito  i 5 Stelle  dopo che gli stessi  si erano  recati  a sostenere i gilè gialli contro Macron. 

L'ex premier ha pure ricordato le polemiche contro di lui che utilizzava l’aereo di Stato, lo stesso di prima e che adesso viene utilizzato da Di Maio  dichiarando con  gran forza che "per rappresentare  un Paese importante come l’Italia si deve studiare, ci vuole competenza,  il populismo deve farla finita ci vuole gente che studia."

  “ IL PD la sua storia l’ha buttata via,- ha concluso Renzi -  sto combattendo per riuscire a mandare  la Lega sovranista  a casa  ma non si può andare dalla padella nella brace e consegnare la stele del PD in mano ai giustizialisti  che vogliono i 5 Stelle dappertutto a chi in questi anni ci ha inculcato l’antipolitica”.  La politica è una cosa bella , ha spiegato ancora Renzi , e tutto quello che un Sindaco può fare va fatto, il lusso in politica non è lauto blu, l’elicottero l’aereo di stato ma è la capacità di stringere relazioni umane ed è quello che è successo e succederà  a San Giorgio a Cremano  dove , secondo Renzi,  ci sarà la vittoria di Giorgio Zinno e quella di De Luca  al Consiglio Regionale. “ Abbiamo  bisogno di voi  - ha concluso  Renzi  - e io sono qui nel vostro paese che lunedi sera sarà un paese più solido e più forte” .