Una geniale idea per uno spettacolo vanto delle migliori coreografie, quello preparato a Villa Vannucchi in occasione delle giornate del Gioco: le fontane danzanti. All'interno del parco settecentesco restaurato, sono andati in scena gli straordinari giochi d'acqua delle fontane. Tanti hanno assistito alla combinazione di musica, luci, fiamme, bolle di sapone e coreografie in una atmosfera da mille e una notte che ha "rapito" la cittadinanza, assiepata anche oltre i cancelli per ammirare gli effetti speciali dello show.

La manifestazione sangiorgese, nota ormai a livello nazionale e internazionale, imitata in molte città italiane e anche estere, ha coinvolto associazioni e cittadini promuovendo il gioco e lo spettacolo nelle aree più belle della città. Hanno preso vita così spettacoli pensati per oltre 15 mila bambini che circolano in città nella cinque giorni della rassegna. Un'esperienza educativa e pedagogica che unisce grandi e piccoli in un gioco intelligente ed entusiasmante e che ha recuperato la dimensione di una città organizzata a misura di bambino.

Dopo le danze e la caccia al tesoro per la città ecco il ‘Pedibus calcantibus ludere’: una passeggiata a piedi per le strade della città fino alla villa dove Lina Wertmuller girò il film ‘Io Speriamo che me la cavo’, per conoscere uno dei monumenti più significativi di San Giorgio a Cremano. Una occasione per tenere alta l'attenzione su questo bene privato che rischia di crollare per incuria e degrado.

Martedì 10 maggio sarà la volta dei giochi e della musica di gruppo. La villa diventerà una grande scacchiera a cielo aperto dove i bambini si sfideranno a colpi di fanti e re.  Alle 20 lo spettacolo teatrale ‘Cappuccetto Rosso, ovvero come un abbraccio può cambiare un lupo’. Tutto si concluderà con il gran finale mercoledì 11 maggio negli spazi urbani per una volta liberati da traffico e smog, con l’intento di recuperare il contatto con la natura.

Il gran finale

Attesi 15 mila persone

La presentazione

Parte il countdown

Il patrocinio del Parlamento Europeo

Il plauso di Pietro Grasso

La giornata del gioco 2016