Giorgio Zinno, il neo sindaco di San Giorgio a Cremano, ora anche sindaco ‘verde’. Lo hanno definito così alcuni cittadini della città vesuviana dopo avere osservato, dall’inizio del suo mandato, l’attività condotta sul territorio volta al costante miglioramento delle aree a verde della città.

Dalla potatura degli alberi alla pulizia delle strade, con eliminazione delle erbacce dagli angoli dei marciapiedi e dei muri, alla sistemazione dei prati, dalla manutenzione delle aree verdi delle ville, agli orari  differenziati e prolungati  per i parchi della città.

Soddisfazione per molti cittadini, giovani mamme, anziani, pensionati, tutti a godersi i polmoni verdi delle  nuove e vecchie aree ora in sicurezza e pulizia. L’ultima iniziativa del neo sindaco è l’installazione di un albero di ulivo a piazzetta Pittore, di fronte alla piccola chiesetta, in luogo della stele di cemento di tre metri  dalla dubbia comprensione, per lungo tempo rappresentante un pericolo per passanti e automobilisti, fatta rimuovere.

Ancora una volta un’attenzione per il verde e con un ulivo simbolo di pace e di giustizia, ma anche, come dice lo stesso Zinno “di rigenerazione, un segno che arricchisce l’immagine della città. Sono 4,5 chilometri quadrati l’area urbana e di questi alcune migliaia di metri quadri  sono a  verde. Sicuramente  non facili da gestire, specialmente dopo i tagli alle risorse comunali che non consentono alcuna innovazione se non qualche miglioramento di ciò che già c’è”.

Per questo, continua il primo cittadino sul suo profilo facebook, “ci sforzeremo di non mollare e di proseguire su questa strada. Da oggi quest'alberello, ancora piccolo, crescerà con noi rappresentando San Giorgio che torna a fiorire”.

Claudio Di Giorgio


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"