Comincia a intravedersi un barlume concreto   per   la riqualificazione e rigenerazione urbana di parte del territorio sangiorgese. 

 Si potranno realizzare  finalmente importanti  interventi che porteranno alla  riqualificazione di parte della  grande  Caserma Cavalleri,   il riutilizzo della struttura teatrale già esistente,    la creazione  di un   Museo delle Armi,   riqualificazione dell'area sportiva esistente con campi multidisciplinari, palestre al chiuso e all'aperto,  ed una innovativa struttura di co-working a servizio dei giovani , l’acquisizione della struttura dell’ex Cinema Flaminio con l'obiettivo di dotare la  città, con lavori strutturali, di un teatro coperto,  mentre nuova vita sarà data alle strutture  interne e alla  valorizzazione degli affreschi  esistenti in  villa Bruno dopo anni di attesa  e  ai viali del   parco di Villa Vannucchi. 

Infine  interessante sarà  la creazione di una strada  mediante l’acquisizione di una parte di terreno appartenente  all'ex Nosocomio Dentale che collegherà  direttamente i parchi delle due ville settecentesche  realizzando,  così uniti,  uno dei più   vasti parchi esistenti   nell’area vesuviana .    Opere che produrranno rinnovamento culturale e turistico.      

Insomma una serie numerosa di interventi che mai   avrebbero visto la luce nemmeno fra molti anni   per la grave congiuntura  economica esistente.   

Sono proposte  ambiziose contenute  in due megaprogetti   a cui hanno lavorato i tecnici del Comune  e che , una volta valutata la fattibilità da parte del Governo , entreranno a  far  parte dei fondi messi  disposizione nell'ambito del Pnrr che pone la sua attenzione al sostegno  di  19 comuni della zona Sud di Napoli  al fine di  rilanciare e valorizzare  i loro territori intorno al Vesuvio.    Notevoli gli importi messi a disposizione per queste realizzazioni  si tratta di 11 milioni 732 mila euro  dopo che  il Comune ha già ricevuto 5 milioni di euro per riqualificare l’area ex Abb e Terra Felix . 

“Si tratta in parte di proposte progettuali ambiziose - ha detto il Sindaco Giorgio  Zinno - alcune delle quali già in programma,  che consentirebbero di  rilanciare i nostri territori e valorizzare un settore come la cultura, che da sempre ha caratterizzato la nostra città. Sarà proprio questa visione di città alla base delle progettualità che avvieremo nell’ambito del PNRR , sicuri di poter realizzare percorsi importanti per la nostra comunità.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"