E’ stata formalizzata  a San Giorgio a Cremano la nomina dei consiglieri  del l nuovo Consiglio Comunale dopo le elezioni amministrative del 20 e 21  settembre  scorso che hanno  visto il Sindaco uscente Giorgio Zinno  riconfermato alla poltrona di Primo Cittadino della città delle ville  eletto ancora una volta  plebiscitariamente con  l’alta  percentuale del  65,8  %  .

 Purtroppo nessuna proclamazione ufficiale  con la presenza del pubblico nella sala del consiglio  come nelle altre occasioni  per l’investitura  dei  neo consiglieri a causa del Covid 19.

 Con la convocazione del Primo Consiglio Comunale  ci sarà la loro  convalida ,  il giuramento  del Sindaco e l'elezione del Presidente del Consiglio. 

Giorgio Zinno spiega che la sua sarà  una   squadra di governo   che con  i  nuovi assessori  e consiglieri  dovrà  assumersi  responsabilità  sempre maggiori nei vari difficili settori e per le  decisioni  da prendersi  lavorando con impegno e dedizione  per   il buon funzionamento di questa importante città  e soprattutto per  rispetto verso i cittadini .Giorgio Zinno  scende in campo ben deciso a dare una svolta  alla vita della città e dell’amministrazione che guiderà  con persone  volenterose e competenti  che amano la città e per dare risposte concrete al territorio. Zinno continuerà  a mantenere  viva la svolta data  al  rapporto diretto  e continuo con i cittadini come fatto finora   attraverso  la rete, i social, e la sua pagina personale, non lasciando nessuno indietro.        

"Avremmo voluto organizzare una proclamazione pubblica dei neo consiglieri così come è sempre stato, con la partecipazione  della cittadinanza - ha detto Giorgio Zinno - ma a causa dell'emergenza in corso, abbiamo condiviso con la Commissione elettorale la decisione di evitare ogni occasione di pericolo per la trasmissione del virus.   Sono sicuro che nei prossimi anni questo Consiglio Comunale svolgerà un sereno e proficuo lavoro nell'interesse della nostra comunità, auspicando un confronto democratico e tenendo sempre vivo il senso di responsabilità che questo mandato comporta. Auspico, altresì, un clima sereno tra maggioranza ed opposizione, pur nel rispetto dei reciproci ruoli, nell'unico interesse della collettività. Se c'è una lezione che dobbiamo trarre da questi difficili mesi è che solo insieme potremo superare le difficoltà e operare compiutamente in favore dei più deboli, che più di tutti hanno bisogno del sostegno delle istituzioni." 

Di seguito i dati:   La coalizione che ha sostenuto il Primo Cittadino, si aggiudica ben 18 seggi nell'assise comunale (con 16.695 voti);  5 vanno alla colazione di Giovanni Marino ( con 5535 voti); 1 al Movimento 5 Stelle (con 1866 voti).   -  Il "PD" si conferma primo partito con 5209 voti totali ed esprime 6 consiglieri:   Michele Carbone ; Pietro De Martino,   Cira Cozzuto,  Arianna Chianese; Andrea Longobardi , Luigi Velotta.    

- Secondo il movimento "Idea Nuova"  che  esprime 3 consiglieri: Antonio Esposito , Antonio Emozione , Serena Ferrigno     - A seguire, "Italia Viva" con eletti: Giuseppe Giordano, già Presidente del Consiglio Comunale e Franco Iacono .     - "Uniti per San Giorgio"   porta in assise: Ciro Russo e Ciro Di Giacomo .     - "Progetto San Giorgio" , esprime due neo consiglieri alla prima esperienza: Grazia Fatalò e Sergio De Angelis.     - "Campania Libera" conferma  in Consiglio per la prima volta Carmela Punzo.    - Per la lista "Cento Passi"  eletto Renato Carcatella.  - Infine "Per San Giorgio"  eletto Alessandro Cilento.    L'opposizione invece sarà composta dai seguenti consiglieri:    - Giovanni Marino (candidato sindaco con eletto) ,  Luisa Mirabelli e Carlo Galletta.    - Eletto anche Giuseppe Farina per "Quartiere Mio"; Gaetano Arpaia nella lista Orgoglio Campano.    - Per il "Movimento 5 Stelle" un seggio va a Patrizia Nola (candidata sindaco non eletta).