Una celebrazione eucaristica movimentata, domenica scorsa, nella Chiesa Di San Giorgio Martire, in Piazza  Carlo di Borbone. Un uomo di circa 30 anni  durante la messa delle 9.00, dopo aver ricevuto l'ostia benedetta tra le mani da Padre Nino Esposito, invece di portarla alla bocca davanti al celebrante, si sarebbe allontanato conservando il Corpo Santo in mano.

E’ stato allora che Padre Nino, lo avrebbe toccato su una spalla per esortarlo a terminare la ricezione della Comunione, ma il fedele gli avrebbe sferrato un pugno che gli ha procurato un ematoma all'altezza dell' occhio e poi sarebbe scappato.     

Un episodio che ha lasciato  sbigottiti  i presenti, che sono rimasti inermi mentre, come qualcuno ha raccontato, lo stesso Padre Nino avrebbe tento di inseguirlo  ma senza riuscire a fermarlo. L'uomo non era conosciuto dalla comunità parrocchiale.

Terminata la cerimonia Padre Esposito ha denunciato il fatto ai Carabinieri. Vige il mistero su una presunta fiaccolata che mercoledì  alle 17.00 dovrebbe avere luogo in Piazza Carlo di Borbone  per solidarietà con il sacerdote.  Le Forze dell’Ordine non sembrano avere avuto alcuna comunicazione in merito a questa fiaccolata che tra l’altro può avvenire solo in forma statica per le vigenti norme anticovid. 

Nello stesso orario della fiaccolata, questo pomeriggio alle 17.00  si svolgerà una cerimonia  organizzata dalla Polizia Municipale di San Giorgio a Cremano presso  la Chiesa del Villaggio Corsicato celebrata da Don Enzo Di Mauro che è il Padre Spirituale del Corpo di Polizia Municipale, nominato dal Cardinale Sepe  . La cerimonia è stata organizzata perché San Sebastiano è il patrono della Polizia Municipale  di San Giorgio. Parteciperanno a questa cerimonia, oltre gli uomini della Polizia Municipale il Sindaco Giorgio Zinno l’Assessore alla Sicurezza Aldo Raucci e  rappresentanze della Polizia di Stato e dei Carabinieri.