San Giorgio a Cremano.  Riaperte le porte  dell’asilo nido comunale, fiore all'occhiello della  città, struttura tra le più grandi e accoglienti dell’area vesuviana. Grande la soddisfazione dei cittadini  per la decisione  dell’Amministrazione  di dimezzare le tariffe di compartecipazione rispetto agli anni precedenti,  per il periodo aprile – luglio 2021, tenendo conto comunque della soglia ISEE familiare in relazione alla grave crisi economica che ha colpito molte famiglie

Con l'assessore alle Politiche Sociali, Giuseppe Giordano, il Presidente del Consiglio Comunale, Michele Carbone e la dirigente scolastica dell’Istituto IC Massimo Troisi dott.ssa Antonietta Maiello,  è stata fatta una  visita alla struttura, di via Pini di Solimena.   L'asilo  ospita 31 bambini fra i 3 e i 36 mesi,  ma può raggiungere  anche   36 posti. Sono infatti ancora aperte le iscrizioni per le famiglie dell'Ambino N28 (San Giorgio a Cremano e San Sebastiano Al Vesuvio), fino ad esaurimento della disponibilità.      

"E’  un ulteriore sostegno che  offriamo ai nostri concittadini,  - dichiara il Sindaco Giorgio Zinno - tenendo conto della crisi generata dall'emergenza e nello stesso tempo della necessità per molti genitori di usufruire dell'asilo nido per lavoro o per necessità. Nonostante il difficile periodo, l'asilo nido della nostra città si conferma un'eccellenza, sia  per i servizi offerti che per il meticoloso rispetto delle norme anticovid “.    

Gli ambienti  luminosi,  colorati e ben attrezzati  infatti sono continuamente sanificati e i bambini iscritti sono stati suddivisi per classi, secondo le misure di sicurezza e le esigenze di ogni piccolo ospite.  Le attività si svolgono dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 16.00 e sono incentrate sulla promozione dello sviluppo psico-fisico, cognitivo, affettivo e sociale del bambino, ma anche  sul sostegno alle famiglie nel loro compito educativo. 

  “Siamo orgogliosi di poter vantare una struttura così bella e un servizio di qualità fondamentale per i primi anni dei nostri bambini, -  prosegue il primo cittadino – Esso rappresenta il  primo anello di congiunzione tra la famiglia e il mondo esterno  e sociale .  L'asilo nido gioca pertanto un delicato ruolo di mediazione, sia per i minori che per i genitori, ponendo la massima attenzione alle esigenze di entrambi “.  

L’asilo comunale atteso da tempo  nacque nel novembre del 2018 a fianco della stessa struttura  dell’Istituto Comprernsivo Massimo Troisi   in  Via Pini di Solimena su una superficie di circa 300 metri quadri