Chiamata a raccolta per mobilitarsi  contro le antenne dei  ripetitori  per la telefonia mobile .  L’ ha fatta   ai cittadini sangiorgesi  il   Presidente del  “Comitato Storico 2003”  in difesa del “Diritto alla Salute”  di San Giorgio Antonio Carcarino  . Attraverso i social le persone si  sono ritrovate  nella piazza  Carlo III di Borbone sede del Municipio per manifestare e denunziare, scrivono sul proprio volantino ,  quello che definiscono un abuso per un atto unilaterale perpetrato sul territorio dei due Comuni di Portici e San Giorgio a Cremano  con la installazione  di due  antenne ripetitrici  per la telefonia mobile, cosiddette  “torri” che secondo gli stessi manifestanti  minano la salute dei cittadini.

 Carcarino spiega che la presenza dei due ripetitori installati ai confini tra i due comuni  nell’area  del palazzetto  dello sport  con l’emissione delle  onde elettromagnetiche millimetriche  (4g e 5G) starebbe  determinando la diffusione di  inquinamento elettromagnetico di molte volte superiore alla soglia ammessa dalla Comunità Europea come avrebbero rilevato tecnici privati con le loro  strumentazioni  elettroniche di controllo, appositamente interpellati dal Comitato Storico 2003.

Il Comitato si preoccupa per i rischi per la salute e fa sapere  che recenti studi avrebbero  accertato inequivocabilmente   gli effetti nocivi  “diretti” prodotti  in  vicinanza delle antenne e  “indiretti” rilevabili in un  raggio di distanza maggiore  di alcune centinaia di metri dalle stesse .

I  cittadini residenti nelle aree  a rischio inoltre avrebbero riferito al Comitato  di  frequenti  fenomeni di disturbo del sonno  e per le persone anziane  aumento della difficoltà di gestione  della memoria e difficoltà nelle normali attività quotidiane senza una apposita costante assistenza  , aumento dei fenomeni di irritabilità nervosismo e  insofferenza  immotivata  e quindi  danni  al sistema neurologico dei soggetti  irradiati dalle onde elettromagnetiche  perché interferenti con le attività elettriche del   sistema nervoso centrale.   A ciò si aggiungono le preoccupazioni  manifestate  dai genitori dei bambini delle scuole vicine alle installazioni delle antenne specialmente di quelli che frequentano  il parco Frammenti di Delizie  secondo i quali  queste sarebbero le aree più soggette alla contaminazione elettromagnetica  (5G).

I  cittadini di queste  aree  sono stati inviatati a sottoscrivere una petizione ai due Sindaci Giorgio Zinno e Enzo Cuomo   stante  la difficoltà , fa sapere il Presidente  Carcarino,   di ottenere dalle dette autorità un incontro chiarificatore sulla problematica  nonostante la richiesta ufficiale datata 6 settembre 2022  a cui non sarebbe  stato dato seguito .

“I  Sindaci  dei due Comuni hanno piena responsabilità  civile e penale della salute dei propri concittadini residenti nelle aree a rischio  –  spiega  il presidente  Carcarino –  In attesa di un incontro con  le Autorità preannunciamo alla cittadinanza dei  Comuni  di   Portici e San Giorgio che verrà organizzata una ulteriore manifestazione popolare a cui inviteremo anche gli organi di informazione nella speranza che esse acquisiscano tutte le notizie   sulla gravità del fenomeno e indichino  una programmazione operativa  risolutiva rispetto alle criticità sanitarie e ambientali che sono state riscontrate e da mesi denunciate “.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"