Sono 10 i tamponi positivi dallo scorso 13 agosto a San Giorgio a Cremano su 101 tamponi effettuati. A darne notizia è il sindaco Giorgio Zinno che sbotta anche contro chi viola la privacy delle persone contagiate dal Covid-19.

“Cari concittadini, come vi ho comunicato nei giorni scorsi, dal 13 agosto registriamo un continuo aumento del numero dei tamponi a sangiorgesi di rientro dalle ferie.

In soli due giorni abbiamo avuto l’esito di 101 tamponi ed altri 10 concittadini, appartenenti a 4 nuclei familiari, sono positivi. “Purtroppo sapevamo che con l’aumento dei numeri dei tamponi a chi torna dall’estero o da zone della nostra Italia dove vi sono focolai, avremmo avuto l’aumento del numero di postivi.

I 10 positivi hanno in media 31 anni e per fortuna sono tutti asintomatici. Comprendo le paure che ingenera questo aumento ma non possiamo perdere la nostra umanità. In un portone della nostra città qualcuno ha affisso il messaggio che vedete in foto.

Gesti del genere, oltre che andare contro la legge, sono ripugnanti perché violano la privacy dei singoli e creano una vergognosa caccia all'untore. Ammalarsi non é una colpa o motivo di odio!

Se ci sono problemi da segnalare potete come sempre farlo su messenger o mail istituzionale o chiamando le Forze dell’Ordine e come sempre interverremo, ma tutto nel rispetto del prossimo e delle leggi.

Siamo una grande comunità e dobbiamo continuare a dimostrarlo”.