Alleanza politico-programmatica tra Stefano Ametrano e all’ex vice sindaco di Boscoreale Raffaele De Falco che hanno deciso di presentare una sola lista a sostegno della candidatura a sindaco di Boscoreale di Antonio Diplomatico.

Nel corso dell’incontro si sono affrontati i temi cittadini salienti e si è sancita un’alleanza politico – programmatica per le imminenti elezioni amministrative che vedranno le sue civiche sostenere la candidatura a sindaco del dott. Antonio Diplomatico. Punto di partenza della discussione il principio secondo il quale “per il bene di Boscoreale” è necessario superare le differenze e raggiungere un’ intesa programmatica e alla luce del sole, per mettere fine all’ esperienza negativa – soprattutto quella attuale- della eccessiva proliferazione di liste civiche e assegnare alla Città, tramite il voto democratico, un governo stabile e il più forte possibile per cercare di risollevare le sorti di Boscoreale, per tentare di creare un governo cittadino che possa comprendere le migliori energie e professionalità della Città, pur provenendo da esperienze diverse.

Quindi si è deciso di convenire sulla necessità di far ripartire la Città di Boscoreale ed evitare un’ulteriore parcellizzazione e frammentazione del quadro politico locale, “Boscoreale 2.0“ e “Progetto per Boscoreale” hanno deciso di concorrere, con un unica lista composta per il 50% da componenti dell’una e dell’altra compagine in un quadro di lealtà e pari dignità, al sostegno della candidatura a sindaco di Antonio Diplomatico.

L’intesa verte sulla necessità di affrontare con determinazione le principali emergenze che attanagliano la comunità boschese e vale a dire: ridare dignità al Corpo di Polizia Municipale e mettere in atto una forte politica della sicurezza urbana e del cittadino; coinvolgere la cittadinanza tutta e le associazioni di categoria e quelle produttive sull’iter di approvazione del Piano Urbanistico Comunale, attuando concretamente e realmente il principio di trasparenza; investire sul versante del decoro urbano e della sicurezza stradale; dare alla Città di Boscoreale anche una vocazione (tra le altre) di tipo culturale, cercando di attirare più investimenti possibili da parte di Enti sovracomunali per i numerosi monumenti storici e architettonici di cui è “provvista”. Investire energie e risorse umane nella lotta al deposito abusivo ed incontrollato dei rifiuti; attuare una politica seria e determinata per il rilancio della struttura del Museo Archeologico; attuare un periodo di verifica trasparente sulle principali vertenze e contenziosi dell’Ente al fine di razionalizzare la spesa e alleggerire le casse Comunali; risolvere definitivamente la questione dei Condoni edilizi.

Insomma in momento in cui si sceglie di creare una coalizione composta di circa 10 civiche, “Boscoreale 2.0” e “Progetto per Boscoreale” hanno deciso di operare una sintesi di uomini e di programmi, andando nella direzione opposta, al fine di semplificare il quadro politico comunale, fornendo il proprio contributo elettorale, nel rispetto dei cittadini boschesi, in un momento in cui la politica locale sembra essersi avvitata su di un quadro politico complesso e frammentato.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"