Anche la seconda serata del Festival non delude.

Protagonisti continuano ad essere look coloratissimi e super splarkle.

È chiara la voglia di sbalordire attraverso l’effetto “wow”, di tenere su il morale, di risollevare gli animi servendosi del “bello”. 

 

Il palco dell’Ariston quest’anno regala meraviglie grazie ai giochi di luce studiati ad arte per esaltare gli abiti dei conduttori e dei cantanti in gara.

 

Dalle giacche di paillettes di Amadeus - in Gai Mattiolo - e Fiorello - fedele ad Armani - alla prima, meravigliosa creazione firmata Versace, indossata dalla co-conduttrice Elodie.

La singer calca nuovamente il palco di Sanremo tramutandosi, questa volta, in una moderna Jessica Rabbit da togliere il fiato.

Eterea e sensuale ma sicuramente emozionata, centra l’obiettivo “WOW”, di rosso vestita anche per il secondo ed il terzo cambio d’abito.

 

Stesso effetto anche per “La rappresentate di lista” che sfoggia sapientemente un Valentino che si fa notare per l’accesa tonalità di fucsia, quasi fluo. 

 

Elegantissima e decisamente impeccabile si è mostrata al pubblico Malika Ayane, in un completo nero di Armani. Maglia a rete con lustrini e maniche arricchite da polsini in faux fur, pantalone in velluto e un biondo platino che ricorda un po’ Lady Gaga, fanno di lei una delle meglio vestite della seconda serata.

 

Discorso a parte merita l’Orietta Berti nazionale che sceglie di farsi abbigliare da Giuliano Calza e la sua GCDS (God cannot destroy streetwear).

Anche per lei completo in paillettes blu con tocchi glam - vedi le conchiglie di strass ricamante all’altezza dei seni.

Super bright Orietta!

 

Gaia, invece, seguita dalla stylist Ramona Tabita, sceglie Salvatore Ferragamo che crea per lei un look da amazzone moderna. Ma... non vi ricorda un po’ la Elettra Lamborghini di un anno fa? 

 

Iconico il “Bam bam twist” ballato da Claudio Santamaria e dalla moglie Francesca Barra che, innamoratissimi, regalano, sulle note del pezzo di Achille Lauro (in lunga treccia rossa, tributo a Mina), probabilmente l’unico bacio sulle labbra dell’intero Sanremo.

 

Ultima, ma non per ordine di importanza, Laura Pausini, reduce dal successo mondiale della sua canzone “Io si” (Seen), che le è valso l’ambito Golden Globe. 

L’artista si presenta al Festival in un total look firmato Valentino. Felice e molto emozionata, canta il suo pezzo in una cappa di strass che le conferisce un’aura regale.

Chapeau!