Un consiglio comunale monotematico sul Covid Hospital di Boscotrecase per non smantellare la struttura al termine dell’emergenza.

E’ quanto ha chiesto Francesco Savarese, segretario cittadino del Partito Democratico di Torre Annunziata, per tenere alta l’attenzione sul polo sanitario vesuviano.

“Se la città è stata considerata baricentrica per la realizzazione della struttura Covid – ha spiegato Savarese - ancor più lo deve essere in condizioni ordinarie poiché rappresenta un bacino d’utenza ospedaliera tra i più grandi a livello provinciale e regionale, perché rappresenta uno snodo viario unico in provincia e, pertanto, non deve essere depotenziata della sua struttura sanitaria ma, semmai, potenziata per poter offrire un servizio efficiente ai cittadini di queste zone”.

La richiesta è stata già inoltrata al sindaco Vincenzo Ascione e al presidente del consiglio comunale Rocco Manzo, con l’intento di “farsi carico, sin da ora, di programmare il ripristino dei servizi e dei reparti del Presidio ospedaliero di Boscotrecase e di riorganizzazione del sistema sanitario provinciale e regionale da implementare all'esito del superamento dell’emergenza batteriologica in atto, attivando un tavolo di discussione e di concertazione con le organizzazioni Sindacali e le rappresentanze di Categoria”.

Ma c’è dell’altro. E’ stata richiesta l’attivazione anche di uno sportello telematico ad hoc per rendere trasparenti le ipotesi progettuali alla fase di rigenerazione urbanistica che Savarese giudica “irrinunciabile se si vuole dare sostegno concreto alla ripresa economica della Città nel dopo Covid”.