Al termine della rifinitura, sono arrivate le parole del tecnico del Savoia Mauro Chianese, che ha presentato così la sfida di domani contro l’Afragolese. Di seguito le sue parole:

“La miglior medicina in questo momento della stagione è giocare. Questo trittico di partite importanti che abbiamo avuto ha evidenziato una crescita da parte della squadra dal match con il Monterosi fino alla Vis Artena. Abbiamo avuto tante occasioni peccato non averle concretizzate. Mi ritengo fortunato di essere alla guida di questo gruppo fatto di uomini prima e di ottimi calciatori. Ci manca la finalizzazione, ma in questo momento purtroppo gira male. Ci sono stati anche errori arbitrali che hanno determinato l’inerzia degli incontri. Dobbiamo continuare a lavorare, il lavoro alla lunga paga sempre. La squadra giorno dopo giorno sta acquisire le mie idee di gioco, il mio calcio è molto dispendioso ed è normale che ci voglia un po’ di tempo”.

L’allenatore ha poi continuato: “Stiamo facendo ottime cose in fase difensiva, sono convinto che tornare al gol potrà cambiare l’inerzia di questa stagione. La classifica si allunga, ma finché la matematica non ci condanna io e la squadra crederemo sempre nel primo posto. Dobbiamo onorare questa città, i nostri tifosi, questa maglia e la nostra proprietà. Soprattutto tornare a onorare noi stessi. Domani è una gara complicata, un derby. Loro stanno vivendo una situazione particolare, ma questo non ci distrarrà. Troveremo una squadra agguerrita e in cerca di punti, quindi grande rispetto per l’Afragolese. Il nostro obiettivo è fare risultato pieno. Mancherà Fornito squalificato e Letizia infortunato”.