Danneggiata l'auto del team manager del Savoia, Vincenzo Musto. Il grave episodio, denunciato dal principe Emanuele Filiberto con una nota stampa, è avvenuto ieri pomeriggio dopo la vittoria in trasferta dei bianchi ad Ercolano. "È con rammarico che dobbiamo comunicarvi che la bella giornata di ieri, conclusasi con i tifosi in festa, si è conclusa con un gesto intimidatorio rivolto al nostro team manager Vincenzo Musto, tra i più stretti collaboratori del Dr. Matachione - le parole del principe - La sua auto, parcheggiata nei pressi dello stadio Giraud è stata violentemente danneggiata con la distruzione di tutto il parabrezza. Questo gesto criminale potrebbe essere l’azione isolata di un teppista ma non si può escludere sia un avvertimento in contrapposizione al nuovo corso scelto dalla società che sta agendo con rigore e trasparenza per porre fine a vecchie abitudini che avevano deturpato l’immagine della squadra e del Savoia, anche attraverso un cambiamento radicale negli sponsor, nei fornitori, nelle relazioni commerciali.

Il nuovo approccio della società è improntato al rispetto delle regole, alla fine di ogni prepotenza, in uno sforzo di emancipazione che deve aiutare la città e la tifoseria a crescere in immagine e ad evolversi su una scala di comportamenti all’altezza della nostra storia.Siamo sicuri che le forze dell’ordine, a cui va un plauso per la collaborazione fin qui testimoniata, sapranno attivarsi in uno sforzo investigativo teso a fare chiarezza sull’odiosa vicenda e ad assicurare alla giustizia gli autori del reato. Noi, dal nostro canto, continueremo ad adoperarci in uno sforzo costruttivo - conclude la nota stampa - teso a dipanare tutte le ombre che negli ultimi tempi avevano provocato decadenza, angoscia e ingiusta rassegnazione".

 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"