Il Savoia si presenta alla prima gara ufficiale della stagione con il collaudato 4-3-1-2. Volzone tra i pali, Oyewale e Rondinella terzini, coppia centrale costituita da Capitan Poziello e da Dionisi. Luciani nel cuore del centrocampo, con Tascone interno di sinistra e Osuji sul versante opposto. Giacobbe sulla trequarti, in supporto a Diakite e Cerone. Gelbison in campo con: D’Agostino, Zullo, Cassaro, Passaro, Giobbe, Mautone, Caruso, Uliano, Orlando, Maio e Santosuosso. Primo squillo del Savoia al minuto 9, con Rondinella che carica il destro ma non trova i pali difesi dalla Gelbison. Al 16’ giallo per Matteo Dionisi per un fallo su Orlando, inizio di match alquanto nervoso viste le numerose perdite di tempo di cui si sono resi protagonisti gli ospiti. Gran palla di Cerone per Tascone, il difensore della Gelbison stende Tascone ed è rigore. Cerone va dal dischetto ed è gol: vantaggio del Savoia al 21’. 27esimo Poziello recupera palla e libera Giacobbe: tiro a giro che si spegne tra le mani di D’Agostino. 33’ ammoniti Diakitè e Cassaro per intemperanze a gioco fermo. 1 minuto di extra-time concesso dall’arbitro Angiolari, 60 secondi in cui i bianchi congelano il pallone e vanno all’intervallo avanti di una rete a zero.  

Il secondo tempo si apre con una sostituzione negli ospiti: in Salvatore Esposito, out Giobbe. Al minuto 5 errore di Rondinella, che per non lasciarsi sfuggire l’accorrente attaccante fa fallo e si becca il giallo. 9’ Diakite salta secco Zullo, il numero 2 fa fallo tattico e finisce nella lista degli ammoniti. Secondo cambio per la compagine ospite: fuori Maio, dentro Rizzo. Diakite fuori per una botta, entra Vincenzo Gatto; Osuji spostato sulla trequarti. 14’ cross proprio del numero 21, Cerone cerca la doppietta ma non trova i pali della Gelbison. 17’ Gatto raddoppia con un tap-in da vero rapinatore di aria di rigore. 21’ Osuji arriva sulla trequarti e calcia rasoterra, ma guadagna soltanto un calcio d’angolo. La Gelbison opera una doppia sostituzione: Cassaro e Passaro fuori, Tandara e Zanghi dentro. Gran disimpegno difensivo di Dionisi al 28’: la Gelbison attacca dal suo lato di competenza, ma Matteo è bravissimo ad intercettare e far ripartire l’azione in maniera pulita. 30’ Osuji regala un altro strappo dei suoi, Giacobbe va di doppio passo e calcia in porta ma trova la ribattuta della difesa rossoblu. 60 secondi dopo, punizione centrale calciata da Cerone ma la palla termina sul fondo. Dominio assoluto degli oplontini, con un possesso palla rasoterra e di gran qualità. Doppia sostituzione per i bianchi: Guastamacchia e Paudice per Rondinella e Giacobbe: difesa a 4, con Dionisi che slitta nel ruolo di terzino destro. Oyewale va come un treno sulla sinistra, per Esposito non c’è altro da fare che stenderlo e beccarsi il giallo. Fuori Tascone, in Liguoro. Passerella finale anche per Rekik, con Cerone che si prende gli applausi dello Stadio Giraud. Triplice fischio arbitrale e Savoia avanti in Coppa Italia.