Dopo 42 giorni il Savoia ha ritrovato il suo attacco. Cortesia di Cerone, autore di una gran prestazione da subentrato e, soprattutto, alla bellissima rete di Scalzone, che ha aperto le marcature contro la Cittanovese. Il numero 58 oplontino, però, si è anche fatto ammonire per una presunta perdita di tempo e, diffidato, salterà la trasferta di Roccella. E' quindi ancora rebus per i bianchi: giocherà Cerone, tenuto fuori dai titolari nell'ultima partita e, se sì, chi lo affiancherà?

DIAKITE, IL DIGIUNO CONTINUA. Per tornare a casa con i tre punti dalla trasferta calabrese al Savoia servirà indubbiamente l'aiuto di Adama Diakite. Il bomber ivoriano, acquistato nel dicembre del 2018, aveva messo a segno ben 11 reti solo nella seconda parte della stagione passata. Quest'anno, però, il rendimento sta lasciando a desiderare. Sono solo 3, infatti, le marcature in campionato e l'ultima risale addirittura al novembre scorso, nella sfida contro il Nola. L'assenza di Scalzone potrebbe rivelarsi una motivazione in più per ritrovare il gol perduto.

CASO DE VENA. Resta un "oggetto misterioso", invece, Alessandro De Vena. Il 27enne ha giocato un ottima metà di stagione con la maglia del Giugliano, totalizzando 7 reti in 15 partite, ma da quando è arrivato al Savoia (dicembre 2019) per lui solo 4 presenze e nessuna di queste da titolare. Anche mister Parlato si è espresso su di lui, stuzzicato dai giornalisti in conferenza: "Alessandro è un ragazzo molto serio e professionale. Bisogna accettare le scelte dell'allenatore, ma di sicuro non mancherò mai di rispetto nè a lui nè ai suoi compagni".