Conferenza carica di significati quella di Grimaldi in vista di Savoia-Herculaneum, tanti i temi toccati dal tecnico napoletano, a partire dagli avversari di turno, al momento autentici padroni del campionato. “ Loro sono i favoriti, lo dicono i numeri, rispettiamo chi è stato costruito per vincere, la classifica al di là degli investimenti sta dicendo questo”. 

Sarà la classica partita spartiacque, ma che Herculaneum sarà? “ Non so se si difenderanno o meno, questo lo sanno loro, io so che tipo di partita proveremo a fare noi. Loro comunque non possono fare tanti calcoli, non dimentichiamoci che il Portici dista soltanto 1 punto dalla vetta ,il campionato è aperto non lo scopriamo di certo oggi”.  Tanti indisponibili a centrocampo, a cui si aggiunge la defezioni dell’ultim’ora di Toscano.” Si, Toscano difficilmente sarà della partita, non so ancora che con modulo giocheremo, c’è da considerare anche la questione under, con i miei collaboratori farò le valutazioni del caso”. 

LE PRECISAZIONI. Si susseguono sempre più insistentemente le voci di un possibile approdo di Sosa sulla panchina degli oplontini. "Voglio precisare alcune cose, vivo il mondo del calcio da vent’anni oramai, e nell’arco della mia onesta carriera ho avuto la fortuna di conoscere figure di spicco di questo sport. Ho fatto del lavoro e dell’abnegazione il mio credo ed ho avuto degli ottimi risultati, lo testimoniano i numeri, ho sempre provato a dare il massimo , cercando di proporre un bel calcio ovunque sia stato. Sono qui a Torre Annunziata perché guido una squadra blasonata e dal passato glorioso come il Savoia, una piazza importante con una tifoseria unica . Le difficoltà a livello gestionale sono dovute proprio da questo, la piazza merita categorie superiori, non di certo l’Eccellenza. In tutti i casi non voglio commentare queste voci, oggi è facile fare i giornalisti, apri un sito ed inventi notizie, ed è ugualmente facile fare gli allenatori senza aver fatto la gavetta. All’ 80% per me è una notizia inventata, io penso soltanto a lavorare, anche perché sono il primo a mettermi sempre in discussione. Se poi devo parlare prettamente di calcio, non mi sembra che si stia lottando per non retrocedere, in più ci siamo qualificati per i quarti di Coppa Italia”.

I TIFOSI. Chiosa finale dedicata ai tifosi, assenti forzati loro malgrado.” Non voglio fare retorica, ma domani cercheremo di dare qualcosa in più proprio per loro, non trovo le parole giuste per descriverli, dovevano essere premiati per il loro comportamento esemplare ed invece dovranno restare a casa, una vera ingiustizia”.

L'intervento dei sindaci

Le accuse di Mazzamauro

I motivi veri del divieto

Le porte chiuse

La giornata bianca