“Stanchi delle promesse e della vostra ipocrisia”. I tifosi del Savoia non ci stanno e contestano la politica di Torre Annunziata. E’ prevista per questo pomeriggio a Rovigliano la protesta dei gruppi organizzati dei bianchi.

I sostenitori del Savoia hanno visto l’assoluto silenzio delle istituzioni dopo l’addio di Mazzamauro e hanno deciso di far sentire la loro voce in occasione della festa dedicata a Ciro Immobile e Irma Testa proprio alla Casa Comunale.

Con un documento scritto a caratteri cubitali i tifosi sfogano la loro rabbia contro il sindaco Vincenzo Ascione e l’intera Amministrazione. “Siamo fieri di Ciro e Irma, due scugnizzi che hanno portato alto nel mondo il nome della nostra città, rendendoci fieri di essere torresi. Avremmo potuto festeggiare e salire sul carro con la vostra stessa ipocrisia. Ma abbiamo scelto di non farlo –si legge nella nota- Assistiamo all’ipocrisia di una classe politica che organizza una festa blindata, lontana dalla ‘plebe’ e chiusa nei Palazzi del Potere. Ci chiediamo cosa avete da festeggiare? Gli esempi di Irma e Ciro ci raccontano ben altro”.

Poi hanno aggiunto. “Il vostro ennesimo fallimento risiede nel triste epilogo del Savoia. Ancora una volta avete assistito inermi e impotenti dinanzi allo ‘straniero’ che dopo aver speculato sulla nostra passione sportiva, porta via l’unico momento di aggregazione in città. Lo stadio, la curva, a causa della vostra assenza, riescono a unire ancora centinaia di giovani. Abbiamo deciso di non tacere per rispetto dei campioni di oggi e di quelli, che verranno. Per rispetto del popolo torrese che merita di più”.