Mariano Stendardo sarà il grande assente di Savoia-Barletta. Uno dei protagonisti della cavalcata dei bianchi dalla D alla Lega Pro dovrà infatti scontare una giornata di squalifica (assieme a Radi e Venitucci) per la quarta ammonizione in campionato subita contro la Reggina. Stendardo è stato il pilastro portante della difesa del Savoia di Feola, ma nonostante la sua volontà la società ha deciso di non confermarlo.

Quanto è dispiaciuto di non poter salutare la Sud, che l’ha osannata anche nella sfida di coppa?

“Tanto. L’anno scorso questa piazza mi ha regalato grandi emozioni. Ho costruito un rapporto fantastico con i tifosi, che non dimenticherò mai. Ogni volta che sento parlare di Torre Annunziata ho ancora i brividi”.

Proprio lo scorso agosto, parlando della sua mancata permanenza a Torre si commosse. E’ ancora amareggiato?

“Come ho detto più volte sono stato deluso dal comportamento della società. Da parte mia c’era tutta l’intenzione di continuare il percorso iniziato in serie D, ma sono state fatte scelte diverse dovute a motivi extracalcistici”.

Come si fa a vincere in un ambiente caldo come quello oplontino?

“Nella passata stagione c’era un gruppo composto da giocatori di carisma che si rispettavano. Poi fondamentale è stato l’apporto del direttore sportivo Tonino Simonetti, che a mio avviso è stato messo da parte senza troppi complimenti. La sua presenza ci ha aiutato tantissimo e colgo anche l’occasione per ringraziarlo per l'impegno profuso”.

Quest’anno il Savoia sta lottando per non retrocedere. Come si può uscire da situazioni così difficili?

“I bianchi hanno una rosa composta da tantissimi giovani, sarà quindi fondamentale l’apporto di giocatori d’esperienza come Gragnaniello e Scarpa. Entrambi hanno le giuste capacità per portare questa squadra a raggiungere l'obiettivo”.

Come detto lei sabato è squalificato, ma proverà ad essere al Giraud?

“Spero con tutto il cuore di essere presente. Auguro comunque al Savoia e ai suoi splendidi tifosi di poter mantenere la Lega Pro e di avere un futuro societario migliore”. 

Foto Nunzio Iovene Il Cigno @rt


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Le probabili formazioni

I convocati

La statistica

I tre nuovi si presentano

San Valentino al Giraud