Il Savoia di mister Parlato va a caccia di conferme dopo la bella vittoria esterna contro il Marsala. Al "Giraud" arriva la Cittanovese, unica squadra capace di battere i bianchi in questo campionato. Ma per mister Parlato, oggi impegnato in conferenza stampa, la testa non è alla sfida di andata: "La partita va affrontata come tutte quelle di questo periodo, con attenzione e concentrazione. Non possiamo permetterci nessun errore. E' chiaro che nella testa dei ragazzi passa anche quello che può essere successo in passato, ma dobbiamo fare in modo di pensare solo alla partita di domenica".

"LIVELLO ALTO, CONTANO SOLO I TRE PUNTI". Il tecnico oplontino tiene alta la concentrazione, soprattutto al giro di boa della stagione: "Non abbiamo un altro girone di ritorno, ormai il livello si equivale tra prima e ultima in classifica e bisogna solo portare i punti a casa. Dobbiamo fare in modo di correggere vari difettucci e puntare sulle nostre cose positive. Affrontiamo una squadra che corre molto ed è ben allenata ed è a caccia di punti, per questo dobbiamo essere letali dal primo all'ultimo minuto". L'incontro, che si giocherà in contemporanea con quello del Palermo capolista, è fondamentale per il prosieguo della stagione. Un passo falso adesso potrebbe costare tanto, e mister Parlato lo sa bene: "Le sensazioni sono positive, è chiaro che siamo umani e a volte si creano emozioni e tensioni. L'importante è farle diventare emozioni positive".

LE CONDIZIONI DEI GIOCATORI. Pollice in su, invece, per quanto riguarda le condizioni fisiche della rosa e soprattutto dei nuovi arrivati: "I nuovi si sono messi subito a disposizione e si sono integrati bene. In squadra sono tutti disponibili. Le possibilità vengono date a tutti, poi in base alle caratteristiche dell'allenatore vanno scelti gli undici e quelli in panchina. I ragazzi devono fare in modo di mettermi in difficoltà nella scelta della formazione, anche i più giovani".

 

A cura di Vincenzo Scarpa