Il Savoia si ferma ancora, e lo fa contro il Roccella. Un pareggio che fa decollare i rivali del Palermo che, grazie alla vittoria per 2-4 sul campo della Cittanovese, hanno allungato a +7 sui bianchi in vetta.

L'allenatore del Savoia, Carmine Parlato, ha analizzato così il match: “Abbiamo preso il pallino del gioco ma purtroppo non c’erano spazi: faccio i complimenti al Roccella perché è una squadra ben allenata. Noi abbiamo giocato con un po’ di frenesia e non abbiamo sfruttato meglio le poche occasioni gol create".

"AVANTI FINCHÉ LA MATEMATICA NON CONDANNA". Parlato ha commentato così il risultato del Palermo: "Ho sempre detto che dobbiamo pensare a noi e oggi dobbiamo fare mea culpa. Sapevamo e sappiamo di avere un margine di errore limitato: oggi è andata così ma dobbiamo continuare a pensarla così fino a quando la distanza matematica non ci condannerà".

L'ANALISI TATTICA. "Oggi non era facile attaccare una squadra che non ci concedeva spazi e che ripartiva bene - ha dichiarato il tecnico -. Potevamo e dovevamo essere più rapidi nei primi 45 minuti. Nel secondo tempo abbiamo tentato di velocizzare la manovra ma il Roccella si è difeso bene. La squadra calabrese, in questo campionato, ha sempre avuto equilibrio ed ha fatto tante belle partite. Diamo merito agli avversari, in campo ci sono anche loro".


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"