"Dopo Natale voglio solo gente che lotti, soffra e sposi il Savoia al cento per cento". Così ieri Guido Ugolotti, allenatore dei bianchi, dopo la nuova disfatta casalinga in campionato contro la Casertana. Parole nette, figlie, probabilmente, dell'aria di smobilitazione che si respira negli spogliatoi dello stadio 'Giraud'. L'ultima conferenza choc dell'amministratore unico della società biancoscudata, Francesco Maglione, ha spazzato via ogni ombra: il Savoia è in piena crisi economica; il 5 gennaio (data di apertura ufficiale della finesta di mercato invernale) è alle porte. Per i calciatori in rosa meglio, allora, guardarsi intorno...

I PARTENTI. La lista è lunghissima. Lasceranno di sicuro Torre Annunziata Antonio Del Sorbo, corteggiato da almeno due squadre di Lega Pro, ed Alessio Gargiulo. Il centrocampista prodigio della passata stagione è infatti vicino all'Aversa del presidente Spezzaferri. Giacomo Cipriani, invece, è pronto a rescindere. Esito quasi scontato, dopo le parole dal sapore d'addio pronunciate ieri in conferenza stampa ("sono sul mercato dal secondo giorno in cui ho messo piede in città", la considerazione del centravanti ex Bologna). A sorpresa, anche il difensore Francesco Di Nunzio pare abbia già svuotato il suo 'armadietto', confidando ai compagni la propria volontà di cambiare aria. Sul torrese Salvatore Gallo (uno dei meno peggio nell'ultimo 0-3 subito, ndr) è forte un nuovo 'pressing' del Venezia. Da valutare anche la situazione dell'esterno sinistro Sergio Sabatino, che avrebbe prospettato a Maglione la possibilità di uno scambio alla pari col centrocampista dell'Arezzo Francesco Millesi. Richiesta, per ora, rispedita al mittente.

nella foto di Nunzio Iovene, l'amministratore unico Maglione rabbuiato dopo il derby       


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"