Esordio vincente per il Savoia al Giraud. I bianchi battono per 3-2 il Castrovillari con un gol nel finale del neoentrato Romano.

Oplontini in campo col 4-3-1-2. Volzone tra i pali, difesa a quattro con Oyewale, Poziello, Dionisi e Rondinella da sinistra verso destra. Dionisi in mezzo al campo, con Tascone e Osuji ai suoi lati. Davanti Cerone nelle vesti di trequartista, con Giacobbe e Diakitè in attacco. Il Castrovillari di Mister Marra si schiera con: Aiolfi, Mattei, Greco, Mansueto, Ferrante, Vona, Barilaro, Miocchi, Puntoriere, Gagliardi e Consiglio. Il Savoia parte subito forte, con grinta e determinazione ma il match viene sbloccato dal Castrovillari: al minuto 3, con una voilè, Puntoriere trafigge Volzone. Gara nervosa fin dai primi momenti, con gioco spezzettato e tanti calci da fermo. 9’ bella offensiva sulla fascia destra, cross per l’accorrente Tascone che tocca di testa ma non indirizza verso la porta. 11’ gol annullato a Luciani per sospetta posizione di fuorigioco. Nei successivi sessanta secondi succede di tutto: rigore calciato da Cerone, scavetto, palla dentro ma per l’arbitro non è gol. 19’ Cerone apre per Giacobbe, il 92 calcia e il portiere devia di piede. Gran discesa di Oyewale sulla sinistra, cross morbido al centro ma nessuno degli attaccanti ha attaccato la zona del primo palo. 24’ Cerone imbecca Osuji, tocco del centrocampista a scavalcare la difesa e Rondinella pareggia i conti: 1-1 al Giraud! 33’ Tascone ci mette grinta e forza, vince un contrasto e va al tiro: palla deviata in angolo. Sul tramonto del primo tempo, si abbassano i ritmi e la manovra dei biancoscudati diventa più ragionata e meno tambureggiante. 40’ punizione per il Savoia, va Cerone: calcio a giro ma la palla termina lontano dalla porta del Castrovillari. 43esimo Dionisi protesta nei confronti dell’arbitro per l’eccessiva fiscalità sul posizionamento della palla in occasione di un calcio di punizione e si becca il giallo. Duplice fischio arbitrale e squadre negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1.

 

Il secondo tempo si apre con due reti annullate per fuorigioco: prima Puntoriere, quindi Tascone. Al minuto 7’ ennesimo episodio dubbio in area, con lo stesso numero 29 sbilanciato dal difensore avversario. Inizio veemente della squadra oplontina, a caccia del gol del vantaggio: possesso palla continuo che costringe il Castrovillari nella sua metà campo. Cerone inventa calcio e serve un cioccolatino a Diakitè: palla in rete ma gol annullato per sospetta posizione di fuorigioco. Strapotere fisico di Oyewale che trasforma l’azione da difensiva ad offensiva con uno scatto palla al piede da centometrista. Prima sostituzione: Abayian per Giacobbe. Rigore per atterramento in area: va Diakitè e porta il Savoia sul 2-1 al 17’. Seconda sostituzione operata da Mister Parlato: entra Gatto, fuori Osuji. Fase di stanca della partita, con il Savoia che rifiata e controlla il pallino del match. Al 32’ pareggio del Castrovillari con Gagliardi che, di testa, buca Volzone. Mister Parlato aumenta il peso offensivo del suo Savoia con Romano che sostituisce Luciani: i Bianchi passano al 4-2-4. 40’ Giovanni Romano fa esplodere lo Stadio Giraud con una conclusione da limite con su scritto “vittoria”: 3-2, il Savoia di Parlato non muore mai. Finale incandescente, con il direttore di gara che espelle Mister Marra, Rondinella e Buda. Il direttore di gara Andreano concede 10 minuti di recupero. Super intervento di Volzone che, con un balzo felino devia in angolo. Ancora Savoia: sponda di Abayian per l’accorrente Romano, tiro centrale che viene bloccato in sicurezza da Aiolfi. L’arbitro fischia tre volte ed il Savoia batte 3-2 il Castrovillari.

Foto Davide Gallo

vai alle foto

il ricordo

il ricordo