“Contento dell’apertura di Starita, ma resto dimissionario”. Arnaldo Todisco, presidente del Savoia, resta sulla sua posizione malgrado alcune notizie balzate fuori in serata. L’avvocato partenopeo ha ammorbidito la propria posizione nei confronti del sindaco  di Torre Annunziata, dopo aver appreso alcuni problemi esistenti sulla questione Giraud. “Non sapevo che ci fosse un’indagine della Corte dei Conti sulla gestione dello stadio e per questo mi dispiace. Sono felice che lui sia comunque disponibile a cederci la struttura, anche se alla riunione di lunedì con lui prenderanno parte solo Gaetano Arpaia e Michele Riggi”.

L’idea di utilizzo del Giraud da parte di Todisco è molto chiara. “Chiediamo che ci venga concesso per 4 ore al giorno dal lunedì al venerdì dalle 15,30 alle 19,30. Includendo ovviamente anche le partite di prima squadra e giovanili. Inoltre le spese di pulizie e di gestione saranno tutte a carico nostro. Alla base siamo disposti a garantire una polizza fideiussoria oltre al pagamento di ogni mensilità con la cifra pattuita durante il nostro primo incontro col sindaco. In parole povere vogliamo stipulare un contratto con il Comune per fare calcio nella maniera giusta”.

Infine il presidente dimissionario dei bianchi ha voluto chiarire anche la vicenda dei fogli consegnati ai tifosi. “Dopo averli dati in visione mi sono stati prontamente restituiti e sono nella cartella di Arpaia”.

Foto Nunzio Iovene Il Cigno @rt


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Un'altra replica

Le dimissioni

La replica del sindaco

La provocazione

L'organigramma